Ais Veneto: a Ca' dei Carraresi il concorso per il miglior sommelier del Veneto 2017

Sarà lo storico palazzo nel cuore di Treviso ad ospitare la finale dell'associazione italiana sommelier del Veneto che decreterà il candidato regionale alle finali nazionali

TREVISO Venerdì 7 aprile Ca’ dei Carraresi, lo storico palazzo del centro di Treviso gestito da Fondazione Cassamarca, sarà la cornice dell’appuntamento che ogni anno raduna i più talentuosi sommelier AIS della regione per premiare il Miglior Sommelier del Veneto 2017, che in questo modo accederà di diritto alla finale nazionale. È infatti iniziato il conto alla rovescia per i giovani concorrenti che, al termine di un anno di studi e fatiche presso la Scuola Concorsi AIS Veneto, potranno finalmente entrare nel vivo della competizione nel corso di una giornata che li vedrà protagonisti di una serie di prove. Si partirà con lo scritto, che scremerà l’elenco dei concorrenti fino ad individuarne i tre migliori, destinati a sfidarsi nella prova pratica al cospetto del pubblico e della giuria. Sotto l’occhio attento dei giurati ogni candidato dovrà mostrare le sue abilità tanto in veste di degustatore quanto in veste di oratore: degustazione e abbinamento dei vini a un menù creato ad hoc per l’occasione, ma anche decantazione di un rosso e simulazione di accoglienza in lingua. E per testare ulteriormente le doti comunicative dei concorrenti, a concludere la prova ciascuno dovrà raccontare un territorio e un personaggio del mondo del vino.

5-2-7

Nella veste di giurati ci sanno il Responsabile Nazionale Scuola Concorsi nonché membro della Giunta Esecutiva Nazionale AIS Cristiano Cini, il Presidente Nazionale AIS Antonello Maietta, il Presidente AIS Veneto Marco Aldegheri, il Responsabile Regionale Scuola Concorsi Graziano Simonella, il vincitore dell’edizione 2016 del concorso Marco Scandogliero, il produttore Andrea Maschio della Distilleria Bonaventura Maschio e un rappresentante di UVIVE. Al termine delle prove, a separare i concorrenti dall’ambito titolo però ci sarà ancora un’ultima sfida: durante la cena di gala di chiusura della serata, spetterà a loro il compito di illustrare agli altri commensali i vini in abbinamento alle portate ideate da Manuel Gobbo e Beatrice Simonetti, chef del ristorante gourmet Al Corder, adiacente a Ca’ dei Carraresi. Finalmente, dopo il dessert giungerà il momento della premiazione, dove accanto al Miglior Sommelier del Veneto 2017 verranno celebrati anche i vincitori del Master sui Distillati Bonaventura Maschio. Dopo l’edizione 2016, svoltasi presso il Museo Nicolis a Villafranca di Verona, AIS Veneto ha dunque scelto  la città di Treviso ed uno dei suoi luoghi simbolo come sede del concorso che darà accesso alla finale nazionale. Ca’ dei Carraresi in questi anni si è infatti affermata come fulcro della vita culturale trevigiana nella sua duplice veste di Centro Convegni ed Esposizioni di Fondazione Cassamarca e si inserisce perfettamente nel contesto delle prestigiose location selezionate da AIS Veneto per rappresentare lo spirito dell’Associazione, il mondo del vino e il suo intero patrimonio di storia e cultura.

8-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

  • Chiama la polizia per far multare le auto in sosta, ma alla fine a essere sanzionato è lui

Torna su
TrevisoToday è in caricamento