Furti all'ecocentro di Fontanafredda, denunciati due 39enni

Nella tarda serata di sabato il blitz per trafugare materiale elettrico destinato allo smaltimento: un residente allerta i carabinieri che intervengono e sorprendono i ladri

PORDENONE I carabinieri di Sacile hanno denunciato per “furto aggravato in concorso” alla Procura della Repubblica di Pordenone A.Y.I cittadino ghanese 39enne residente a Conegliano, coniugato, operaio, con precedenti di polizia relativi a norme sul soggiorno, regolare sul territorio nazionale e A.E.A. cittadino ghanese 39enne residente a Conegliano, coniugato, disoccupato, regolare sul territorio nazionale.

Sabato scorso alle ore 21.45, dopo una segnalazione giunta al 112 da parte di un cittadino, i militari hanno sorpreso gli extracomunitari mentre stavano trafugavando materiale di elettronica vario, stoccato presso la piazzola ecologica del comune di Fontanafredda, in zona Vigonovo, per il successivo smaltimento/vendita, parte del quale era già stato caricato sull’autovettura Opel Zafira di proprietà di loro connazionale. Durante il sopralluogo è stato accertato che i due, per accedere alla proprietà, avevano tagliato la rete della recinzione e poi al sopraggiungere dei militari si erano nascosti tra l’erba ed il fango. Il veicolo è stato sequestrato ed  il materiale ( di poco valore ) verrà restituito ai responsabili della ditta “Ambiente e Servizi” di San Vito al Tagliamento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento