Razziano il bar della stazione dei treni di Conegliano, fermati a Ponzano

Quattro romeni sono finiti nella rete dei controlli dei carabinieri di Montebelluna intorno a mezzogiorno in via Camalo': a bordo della loro autovettura sono stati trovati 3mila euro in contanti

La stazione di Conegliano

I carabinieri del nucleo radiomobile di Montebelluna, hanno denunciato quattro cittadini rumeni, tra i 43 e i 23 anni, tutti senza fissa dimora e con precedenti per delitti contro il patrimonio, in quanto ritenuti responsabili del furto avvenuto nella nottata precedente, ai danni del bar della stazione ferroviaria di Conegliano, nel corso del quale sono state rubate parecchie banconote dalla macchinetta cambia valuta ed altrettante monete dalla slot machine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I quattro rumeni sono stati fermati dalla pattuglia della radiomobile intorno a mezzogiorno in via Camalo' di Ponzano Veneto ed a bordo della loro autovettura sono stati trovati 3mila euro (in monete e banconote), grimaldelli, torce, guanti, berretti di lana ed un coltello di genere vietato. Le immediate indagini hanno consentito di accertare (con la visione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza) la responsabilità dei quattro stranieri in merito al furto in questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento