Ruba un palmare da 3mila euro, incastrato dalle telecamere del Comune

L'episodio è avvenuto nella mattinata di oggi, lunedì, presso gli uffici di piazza Beccaria a Conegliano. Vittima di un marocchino di 60 anni, denunciato, l'addetto a ricaricare i distributori automatici di snack e bevande

CONEGLIANO Un marocchino di 60 anni, F.H., residente a Revine Lago e con precedenti alle spalle e titolare di una carta di soggiorno, è stato denunciato dalla polizia locale di Conegliano per furto, possesso di oggetti atti allo scasso e porto abusivo di armi. Lo straniero, nella mattinata di lunedì, ha trafugato un palmare del valore di circa 3mila euro ad un addetto alla manutenzione dei distributori automatici di snack e bevande. L'episodio è avvenuto a Conegliano, in piazzale Beccaria, all'interno dello stabile che ospita gli uffici demografici e dell'ex tribunale, poco distante dal parco Mozart. Dopo l'immediata segnalazione del furto, da parte del malcapitato incaricato di ricaricare i distributori automatici, è scattata l'indagine-lampo della polizia locale che visionando le telecamere ha identificato il responsabile del furto, immortalato mentre entrava nello stabile e metteva a segno il furto approfittando di una breve assenza della sua "vittima". Lo straniero, poche ore dopo il furto, è stato bloccato e invitato a riconsegnare il maltolto. A bordo della sua auto gli agenti della polizia locale hanno ritrovato alcuni attrezzi da scasso e alcuni coltelli (uno a serramanico è stato invece trovato in tasca).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento