Spinello al Biscione, scoperti da una pattuglia delle volanti della polizia

L'episodio è avvenuto a Conegliano mercoledì, poco dopo le 13.45. A finire nei guai un 35enne del Senegal, residente a Cison di Valmarino, ed 33enne del luogo. I due, pizzicati con piccole dosi di marijuana, sono stati sanzionati per detenzione di stupefacenti

La stazione delle corriere di Conegliano

Si stavano tranquillamente apprestando ad accendere e fumare uno spinello di marijuana in piazzale Zoppas a Conegliano, a pochi passi dal "Biscione" ma sono stati scoperti da una pattuglia delle volanti del Commissariato di Conegliano. L'episodio è avvenuto alle 13.45 di ieri, mercoledì.

A finire nei guai due ragazzi, uno del Senegal di 35 anni, residente a Cison di Valmarino e l’altro italiano di 33 anni,  di Conegliano. Il primo ha consegnato 0,57 gr di marijuana mentre il secondo gr 0,62 della stessa sostanza. Entrambi risultavano, in base a quanto emerso consultando la banca dati, avere molteplici precedenti di polizia anche specifici e per il senegalese vi è un divieto di ritorno nel Comune di Conegliano emesso dalla Questura di Treviso lo scorso 02 luglio. Inoltre egli aveva con sé, come documento, la sola carta di identità e non il permesso di soggiorno nonostante l’obbligo di legge. I due sono stati sanzionati per detenzione di stupefacenti mentre il solo senegalese anche per la violazione del foglio di via e per essere sprovvisto del permesso di soggiorno senza dare una giustificazione plausibile.

INTERVENTI DELLA POLIZIA A TREVISO Le volanti della polizia, ieri alle ore 08.25, in via Santa Bona Nuova di Treviso, hanno controllava un 57enne italiano, trovandolo in possesso di gr. 3.70 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, provvedendo a denunciarlo. Alle ore 9.15 di ieri, in via Santa Bona Nuova, dopo un controllo è stato denunciato, per possesso ingiustificato di oggetto atto a offendere, un italiano di 39 anni  trovato in possesso di un tirapugni in acciaio. Alle ore 16.20, gli agenti sono intervenuti in viale della Repubblica presso il negozio “Pittarosso” per un taccheggio che ha portato a denunciare per furto un’italiana di 58 anni. La stessa ha cercato di asportare della merce che faceva scattare l’allarme antitaccheggio.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

  • Infarto fatale, panettiere stroncato a soli 48 anni

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Autostar vende a prezzo ridotto le auto danneggiate dal maltempo

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: disperso un 23enne

  • Esce a tagliare l'erba: operaio del Comune trovato morto in strada

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

Torna su
TrevisoToday è in caricamento