Controlli antidroga, nei guai uno studente 17enne di Santa Lucia

In auto aveva 60 grammi di marijuana. I carabinieri l'hanno arrestato e posto ai domiciliari. I carcere è finito invece un pusher albanese e denunciate altre persone

Aveva con sé 60 grammi di marijuana, in un auto con altri amici. Ma ha subito ai carabinieri che l'hanno beccato che era tutto di sua proprietà. Uno studente 17enne di  Santa Lucia è finito agli arresti domiciliari per spaccio di stupefacenti a seguito di un'azione anti droga che ha interessato tutta la Marca e ha visto impegnati 120 carabinieri. Il giovane è studente in un istituto superiore della provincia. Peggio è andata invece ad un albanese di 37 anni, residente a Montebelluna, che è stato arrestato perché deve scontare ancora tre anni di carcere sempre per spaccio.


Durante i controlli denunciati altre due persone: un 40enne del Camerun, residente ad Orsago, che ha tentato di rubare all'Emisfero di Silea quattro bottiglie nascoste, mentre una giovane moldava ha lasciato le scarpe vecchie in negozio e tentato di uscire con quelle nuove, ma è stata presa. Inoltre numerose sanzioni per violazioni del codice della strada

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento