Coppa del mondo di tiramisù: a Treviso raggiunto il record per le iscrizioni

Raggiunto il tetto dei 600 partecipanti alle finali del 3, 4 e 5 novembre a Treviso, “pasticceri” (non professionisti) in arrivo da tutta Italia, ma anche dall'Europa, dal Sud America, dal Giappone e dall’Australia per la sfida più golosa dell'anno

TREVISO Sono già “sold out” per le iscrizioni alla prima “Tiramisù World Cup”, l’evento organizzato da Twissen, knowledge company che si occupa di ideazione e sviluppo di progetti turistici innovativi, e inserito nella rassegna SileFest. In questi giorni, anche l’ultimo dei 600 posti disponibili è stato assegnato ai “pasticceri” (non professionisti)  che prenderanno parte alla competizione del 3, 4, 5 novembre 2017 a Treviso.

Le iscrizioni sono state chiuse e 600 dilettanti pasticceri si apprestano ad arrivare nella Marca per partecipare alla sfida più golosa dell'anno in programma il primo week-end di novembre, quando si svolgeranno le selezioni e le finali della prima “Tiramisù World Cup”. «Questo per noi è un ottimo traguardo, un risultato che va oltre le aspettative: a poco più di un mese dal lancio dell’evento abbiamo già completato le iscrizioni per partecipare alla gara - hanno commentato Francesco Redi e Debora Oliosi di Twissen - . Siamo poi felici di annunciare che la Coppa del Mondo ha assunto un carattere davvero internazionale, visto che avremo concorrenti dai quattro angoli del mondo: arriveranno, infatti, persone da vari Paesi europei, dall’Argentina e dal Brasile, dal Giappone e dall’Australia».

«Si conferma dunque la valenza globale del brand “tiramisù”, un marchio capace di risvegliare l’interesse (e il palato!) di chiunque e di unire persone provenienti da ogni parte del globo, davanti a una teglia di mascarpone e savoiardi», hanno detto ancora i due organizzatori. Per coloro che non hanno fatto in tempo ad iscriversi alla competizione c’è ancora una possibilità: è infatti aperta una short-list di attesa, che permetterà di essere inseriti in gara nel momento in cui qualcuno degli iscritti dovesse ritirarsi dalla sfida: per tutte le info e per gli aggiornamenti, è sufficiente collegarsi al sito www.tiramisuworldcup.com. Per il momento, dunque, i concorrenti non devono fare altro che cimentarsi nel migliorare la loro ricetta, tradizionale oppure creativa (come previsto dalla competizione) per arrivare preparati e determinati a diventare “campioni”. Ricordiamo, infatti, che la sfida si svolgerà su due fronti: a rappresentare la tradizione ci sarà la ricetta originale con gli ingredienti classici (uova, mascarpone, savoiardi, zucchero, caffè e cacao), mentre la fantasia verrà premiata con la ricetta creativa, che consentirà la sostituzione dei savoiardi e fino a un massimo di 3 aggiunte personalizzate. Nelle prossime settimane verranno anche svelati i nomi di coloro che faranno parte della giuria dei “buongustai”, sia nelle selezioni che si terranno in cinque diverse location della Marca sia nelle finali che si svolgeranno presso la Loggia dei Cavalieri di Treviso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'ora di educazione fisica, muore studente 14enne

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Morto a scuola a 14 anni: la madre ricoverata in ospedale per un malore

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Gita a Venezia con la scuola, mezza classe non scende dal treno di ritorno

  • Incidente mortale mentre sta andando a lavoro, muore padre di due bimbe

Torna su
TrevisoToday è in caricamento