Latitante si ferma a prendere un panino da Mc Donald's, arrestato dai carabinieri

Daniele Cari, giostraio 50enne di Monselice, vanta vari precedenti per furti: inseguito e ammanettato giovedì mattina a Cornuda in un blitz pianificato dai militari di Castelfranco e Montebelluna

CORNUDA Si era fermato presso il fast food Mc Donald's di Cornuda per prendere un panino con la sua fidanzata. Non immaginava che quel pasto frugale gli sarebbe costato le manette e il carcere. A finire in cella, in un blitz pianificato dai carabinieri di Castelfranco e Montebelluna, un giostraio di 50 anni, originario di Monselice, Daniele Cari. A carico dell'uomo, ricercato da mesi tra le province di Treviso, Vicenza e Padova, c'erano due provvedimenti di custodia cautelare sempre per furti. I militari, monitorando i suoi movimenti, hanno intercettato l'auto del 50enne, intenzionato probabilmente a mettere a segno colpi nella Marca. Dopo l'arresto i militari hanno visto confermata questa tesi: un'ora prima della cattura Daniele Cari aveva colpito in un vivaio di Altivole dove lui e la fidanzata avevano rubato 600 euro in contanti, l'incasso presente in cassa. I proprietari non si erano resi conto di quanto avvenuto ma hanno scoperto l'accaduto visionando le telecamere di videosorveglianza. Per i carabinieri di Castelfranco Veneto si tratta del quarto giostraio, appartenente alla mala, catturato nelle ultime settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento