menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcalendarcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcasesunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsiuslock-openlog-outeditfiletrophy

Travolto da valanga, corpo ritrovato dopo 2 anni in Kazakistan

A due anni dalla scomparsa, durante un'escursione in Kirgizistan, è stato ritrovato martedì il corpo di Luca Tessarin. La salma del 46enne dovrebbe rientrare a Mogliano Veneto entro due mesi

Luca Tessarin è morto due anni fa per la sua passione: l'alpinismo. Il suo corpo è stato rinvenuto solo martedì, sulle montagne al confine tra il Kirgizistan e il Kazakistan e entro due mesi dovrebbe rientrare a Mogliano Veneto.

Tessarin, 46 anni, era stato travolto da una valanga il mattino del 17 agosto 2010, durante un'escursione in Kirgizistan, a 4.800 metri di altezza. Del corpo però, fino a martedì scorso, nessuna traccia. A ritrovare le spoglie del moglianese amante della montagna una spedizione, che ha notato alcuni oggetti sopra il manto di neve e ghiaccio. Sepolto, poco sotto, c'era Luca Tessarin.

Per avere le spoglie dell'uomo, tuttavia, la famiglia dovrà attendere circa due mesi e non è escluso che il padre debba recarsi a Biskek, capitale del Kirkizistan, per il riconoscimento del corpo. Non ci sono dubbi, comunque, sull'identità: i vestiti, i documenti e le foto ritrovate addosso al cadavere non lasciano spazio a dubbi.



Commenti (1)

  • Almeno ora può tornare a casa sua

Più letti della settimana

Torna su