Si finge parente di Passera e cerca di corrompere il rettore dell'UniPd

Un 50enne ha inviato a Zaccaria una busta con mille euro per comprare l'entrata della sua ragazza ad un corso triennale, ma è finito nei guai

Il Bo a Padova

CAERANO SAN MARCO Prima si è finto uno stretto parente di Corrado Passera, ex ministro dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture e Trasporti al Governo Monti, e poi come se nulla fosse ha inviato una bustarella contenente mille euro al Rettore dell'Università degli Studi di Padova come "premio" per un piccolo favore.

L'uomo, un 50enne di Cremona, voleva infatti comprare l'entrata della sua ragazza russa, la 38enne E.V. residente a Caerano San Marco, in un corso di laurea triennale in fisioterapia dell'UniPd per l'anno 2013/2014 e mai avrebbe pensato che di fronte alla somma di mille euro il Rettore Giuseppe Zaccaria, a cui i soldi erano indirizzati, si sarebbe rifiutato sporgendo persino denuncia ai carabinieri. Nella busta infatti, come poi verificato dalle forze dell'ordine, erano presenti due banconote da 500 euro chiaro segno di tentata corruzione, tanto che il 50enne e la giovane sono stati poi entrambi rinviati a giudizio con l'accusa di induzione alla corruzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento