Costa Concordia, al porto di Genova con le catene di Salgareda

Le Officine L.C.M. hanno preso parte alla realizzazione del progetto curando il sistema di catene per assicurare i cassoni alle fiancate della nave

Concordia a Genova (foto: © Infophoto)

SALGAREDA – C’è anche un po’ di Salgareda nella mastodontica operazione per il trasporto del relitto della Costa Concordia dall’Isola del Giglio al porto di Genova.

Sarebbe stata infatti una ditta locale, come riportano i quotidiani locali, le Officine L.C.M, a realizzare i 56 sistemi di collegamento rapido delle catene che hanno permesso di ancorare alle fiancate della nave gli enormi cassoni necessari a rimetterla in asse e poi condurla a destinazione. Un intervento estremamente delicato che la società della Marca avrebbe messo a punto e realizzato insieme al consorzio ravennate Titan Micoperi, cui era stato affidato l’intero progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento