Costringe l'ex moglie a cambiare dieci volte casa, stalker ancora a processo

Ruggero Reginato, 55enne ex manager d'azienda di Crespano del Grappa, deve rispondere questa volta di calunnia nei confronti della ex e del nuovo compagno della donna

Un'aula di tribunale

Il 16 maggio era stato condannato ad un anno di reclusione per stalking nei confronti della ex moglie colombiana, che aveva costretto a cambiare casa 10 volte per sfuggire alle sue persecuzioni. Oggi, mercoledì, Ruggero Reginato, 55enne ex manager d'azienda residente a Crespano del Grappa, ha visto iniziare un altro processo a suo carico, questa volta per calunnia nei confronti della ex e del nuovo compagno della donna, che aveva denunciato per furto, minaccia  e violazione di domicilio.

Fatti che risalgono al novembre del 2013, periodo successivo alla separazione dell'uomo dalla moglie e durante il quale Reginato metteva in atto lo stalking per il quale è stato condannato. Il 55enne aveva denunciato la donna e il nuovo compagno dicendo che il 6 novembre del 2013 si sarebbero introdotti nella sua casa di Crespano per rubare una busta con dentro 280 euro, una lavatrice e un quadro colombiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accuse respinte al mittente e che sarebbero poi risultate, anche alla luce delle dichiarazioni di alcuni testimoni, inventate. Nel 2014 il gip di Treviso decide di archiviare la denuncia presentata da Reginato e manda gli atti alla Procura, che successivamente indaga l'ex manager per calunnia. Secondo l'ipotesi accusatoria e anche secondo quando sostengono la donna colombiana e il suo compagno (assistititi dall'avvocato Esmeralda De Risio) Reginato, che è difeso dall'avvocato Laura Mattucci, avrebbe agito per ripicca e vendetta, tanto da arrivare ad accusare la nuova fiamma della ex di minaccia con un coltello. Bugie o verità? Ora a stabilirlo sarà il processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento