Disoccupato diventa rapinatore: 56enne arrestato dai carabinieri

Giovedì sera doppio colpo in una erboristeria e alla "Crai" di Semonzo: il bandito, residente in zona e senza nessun precedente penale alle spalle, è stato subito catturato

CRESPANO DEL GRAPPA Disoccupato e con gravi problemi economici diventa rapinatore per cercare di sbarcare il lunario. Così, travisato in volto e armato di un coltello a serramanico e di una pistola giocattolo, ha messo a segno due colpi, salvo poi essere arrestato poco dopo dai carabinieri. Ad essere arrestato (ora è ai domiciliari in attesa di comparire di fronte al giudice) un uomo di 56 anni, residente a Crespano e senza nessun precedente penale alle spalle. La prima rapina il bandito la mette a segno alle 18.45 all'interno di un'erboristeria di Crespano: qui il malvivente riesce ad ottenere appena 40-50 euro.

Alle 19.20 il secondo blitz, al supermercato Crai di Semonzo: l'uomo, incurante dei clienti che stavano ancora facendo la spesa, ha puntato la pistola contro il proprietario, riuscendo a farsi consegnare 1500 euro, l'incasso della giornata. Lo stesso proprietario però è riuscito, dopo la consegna del denaro, a ribellarsi al bandito e con lui ha anche avuto una breve collutazione. Nel frattempo l'allarme ai carabinieri era già stato lanciato: i militari riusciranno così a bloccare e arrestare il rapinatore poco dopo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è la prima vittima a Treviso: è una donna di 75 anni

  • Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

  • Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

  • Trovata morta nella culla a soli 5 mesi: addio alla piccola Azzurra

  • Operaio con febbre alta: «Ero a Vo'». Dipendenti tutti a casa alla "Breton"

  • Coronavirus a Treviso, 12 persone positive al tampone: scatta l'isolamento

Torna su
TrevisoToday è in caricamento