Addio a Dario Toscan, attivista Cisl difensore dei pensionati

In lutto il mondo del sindacato.fondatore e primo presidente dell'associazione Anteas di Cavaso. Domani i funerali

CAVASO DEL TOMBA E' venuto a mancare nei giorni scorsi Dario Toscan, 68enne di Cavaso del Tomba, attivista della Cisl molto impegnato nel suo territorio. Faceva parte della Federazione dei pensionati della Cisl e non perdeva occasione per discutere sui valori della giustizia sociale e dei bisogni dei pensionati coltivando una grande attenzione sui temi dell’handicap, impegnandosi per il superamento delle barriere architettoniche. E’ stato recapitista a Possagno-Castelcucco, Montebelluna e ovviamente nella sua Cavaso del Tomba curando anche  la promozione di Anteas. Cinzia Bonan, Segretaria generale di Cisl Belluno Treviso lo ricorda con queste parole “Dario era una persona straordinaria, si è sempre impegnato per essere di aiuto e riferimento per le persone della sua comunità, determinato quando si trattava di risolvere i problemi degli altri ma estremamente umile. Non ha mai avanzato alcuna richiesta per se stesso, se non quella che gli fosse data la possibilità di continuare nel suo impegno che, diceva, lo faceva sentire utile e realizzato. Per noi un fratello, ma anche un esempio  di tenacia e umiltà”

In lutto il mondo del sindacato. Generoso fino alla fine, ha donato le cornee. Il mondo del sindacato dei pensionati Cisl piange la scomparsa di un socio sempre attivo sul fronte dei diritti dei pensionati. Nonostante una malattia genetica che fin dalla nascita gli aveva procurato problemi di deambulazione, Toscan era riuscito a farne un punto di forza portando avanti le sue battaglie per i diritti dei pensionati. «Era stato fondatore e primo presidente dell'associazione Anteas di Cavaso», lo ricorda il fratello Silvano, «aiutava i pensionati a sbrigare le pratiche sia a livello sindacale che in Comune». Dario collaborava anche con la parrocchia e con diverse attività di volontariato del paese. «Era una persona umile che faceva le cose in silenzio», chiude il fratello. Da diversi anni aveva adottato un bimbo a distanza tramite l'associazione Avatem alla quale verranno devolute le offerte raccolte durante il funerale che si terrà domani, 25 gennaio, alle 15.30 nella chiesa di Cavaso. Mentre oggi, 24 gennaio, alle 19 è stato recitato il rosario nella chiesa dell'Assunta di Caniezza. Lascia il fratello Silvano e la sorella Giuseppina.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Ciclismo trevigiano in lutto: Christian Cigaia perde la vita a soli 47 anni

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Schianto frontale tra camion e auto sulla Postumia, muore 60enne

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento