Escursionisti si perdono sul Grappa: uno muore tra le rocce

Un escursionista ha perso la vita in Val Liberale, martedì pomeriggio. E' David Cavarzan, di Caselle di Altivole. Il giovane faceva parte di un gruppo di sette amici, smarritosi a causa di una pista sbagliata

Nuovo tragico incidente in montagna, martedì pomeriggio, sul Monte Grappa. Un gruppo di sette escursionisti si è perso lungo un versante in Val Liberale e uno di loro ha perso la vita. La vittima è David Cavarzan, 35 anni di Caselle di Altivole.

I sette, tutti giovani di età tra i 29 e i 36 anni e residenti ad Altivole, Asolo e Bassano del Grappa, erano partiti in mattinata per una camminata. Stavano percorrendo il sentiero 152 sul Grappa, nel pomeriggio, quando al momento di scendere dal numero 102, che taglia la costa del Grappa, hanno seguito una traccia sbagliata e hanno iniziato a percorrere un canale verticale, tra salti di roccia, fino a dividersi.

Due di loro sono riusciti a scendere un canalino più facile e a lanciare l'allarme intorno alle 16.30, accennando a un escursionista in difficoltà. Gli altri si sono fermati a quote diverse, aggrappati agli alberi per non scivolare ma senza accorgersi che David era caduto da un salto di roccia.

Una volta scattato l'allarme, il 118 ha inviato sul posto le squadre del Soccorso alpino di Pedemontana del Grappa e Prealpi Trevigiane, con il Centro mobile di coordinamento, l'elicottero di Treviso Emergenza e personale Suem di Crespano.

L'elicottero ha compiuto un primo sopralluogo dall'alto, ma la fitta vegetazione ha impedito l'individuazione degli escursionisti. Nel frattempo le squadre del Soccorso alpino risalivano i canali a piedi. Le operazioni di soccorso sono ostacolate, oltre che dalla vegetazione, dal versante ripido e dalla copertura telefonica non sufficiente.

Alcuni soccorritori hanno rintracciato quattro degli escursionisti a 1.000 metri di quota: avevano riporato qualche escoriazione, ma stavano bene. Assicurati, una volta sfoltita la vegetazione, i quattro sono stati recuperati dall'eliambulanza.

Un'altra squadra, risalita invece per un'altra valletta, si è imbattuta nel corpo senza vita di Cavarzan, l'ultimo a mancare all'appello e della cui fine gli amici erano ignari.

Constatato il suo decesso e ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, il corpo dell'escursionista è stato imbarellato e portato a valle a spalla dalle squadre intervenute.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Scontro auto-pullman: un ferito e traffico nel caos lungo Tangenziale e Treviso-Mare

    • Cronaca

      Vidor, ultraleggero precipita tra le vigne: pilota miracolosamente illeso

    • Cronaca

      In auto un carico di allucinogeni, nei guai due ragazzi di 20 anni

    • Cronaca

      Oltre 40mila euro in contanti e 3 kg e mezzo di marijuana: arrestati due spacciatori

    I più letti della settimana

    • Travolto dal treno a Lancenigo, Marco non ce l'ha fatta

    • La strada diventa una pista da pattinaggio: quattro auto fuori strada

    • Dramma del male di vivere, perito di 56 anni si toglie la vita

    • Travolto dal treno a Lancenigo: tre persone indagate per la morte di Marco Cestaro

    • Catena di Villorba, 44enne si uccide gettandosi sotto un treno

    • Dramma a Carbonera, male incurabile la uccide a 34 anni

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento