Editoriale "La Vita del Popolo", Manildo: "Lo accolgo come contributo al dibattito"

Il vicesindaco Grigoletto:"Si continuerà a dare ascolto e risposta alle preoccupazioni e ai differenti punti di vista"

TREVISO “Raccolgo l'editoriale della vita del popolo come un contributo importante al dibattito, un'occasione di riflessione importante sui temi che da sempre mi stanno a cuore e che proprio con la Curia condivido: il dialogo, l’accoglienza, la tolleranza, il valore della famiglia come modello centrale e positivo. Un contributo importante per continuare a lavorare proprio sui temi dell’accoglienza e della famiglia", dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo.

"Credo anche però che si debbano distinguere i ruoli e le competenze: l'amministrazione comunale rappresenta tutti i cittadini ed è questo il criterio che ci guida nelle scelte. Ricordo lo slogan della mia campagna elettorale: “Sarò il sindaco di tutti i trevigiani’, mai come oggi questo slogan si conferma vero. La coerenza dell’amministrazione sta proprio nel provare a costruire azioni che siano a tutela di tutti i cittadini. E sono certo che questo tutti i cattolici lo comprenderanno. "

Va poi detto - sottolinea il sindaco - che un conto è la battaglia per i diritti, come quella portata avanti dal disegno di legge Cirinnà o la consegna di un riconoscimento a una professionista che molto ha fatto per la nostra città come la dottoressa Rando, e un altro decidere di patrocinare un'iniziativa che deve essere espressione dell’intera città ed è per questo che sul punto la discussione è ancora aperta. Ricordo che la giunta non ha patrocinato iniziative legate al family day, ma una manifestazione pensata per la festa del papà. Quando gli organizzatori hanno cambiato le carte in tavola era troppo tardi per ritirarlo".

"Accanto al sindaco Manildo  continueremo a svolgere il compito che  i cittadini elettori hanno scelto di affidare a questa Amministrazione - dichiara il vicesindaco Roberto Grigoletto - Proseguiremo a farlo nel rispetto di posizioni, opinioni e sensibilità che sono alla base del pluralismo democratico e della laicità: tutti i contributi alla vita civile e democratica, nella diversità dei ruoli e delle responsabilitá, sono sempre stati accolti dal Sindaco e dalla Giunta, così come si continuerà a dare ascolto e risposta alle preoccupazioni e ai differenti punti di vista".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tragico schianto fuori strada, muore automobilista

  • Questa sciatica mi uccide!

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

  • Pancia gonfia? Ecco alcuni alimenti che la causano e opzioni sostitutive

Torna su
TrevisoToday è in caricamento