Torna dall'America latina dopo la vacanza, affetta da Chikungunya

L'Usl 8 farà partire la disinfestazione in alcune zone di Caerano San Marco e Caselle d'Asolo, luoghi che la persona ha frequentato

CAERANO SAN MARCO - Una settimana di febbre dopo il rientro dalle vacanze in America latina. Sintomi simili all'influenza, ma in realtà si trattava di chikungunya. Una giovane residente nel Comune di Caerano di San Marco, al suo rientro a fine settembre da un breve periodo fuori dal continente, si è poi rivolta al suo medico di famiglia e dagli esami del sangue è risultato in questi giorni che si era trattato di un episodio di chikungunya, una malattia febbrile virale trasmessa da zanzare, diffusa nelle zone tropicali.

La ragazza può ora considerarsi completamente guarita: la chikungunya, infatti, in genere guarisce spontaneamente in pochi giorni. Più raramente può dare delle forme gravi, in genere in soggetti anziani che presentano già altre patologie di base. Dato che anche la zanzara tigre, ben presente nel nostro territorio, dopo aver punto una persona malata può poi trasmettere questa malattia ad altre persone sane, l'Usl 8 ha annunciato che in via precauzionale verrà effettuata una disinfestazione contro le zanzare nell’area attorno all’abitazione della ragazza, in Comune di Caerano di San Marco, e anche nell’area intorno a un’altra abitazione, a Caselle d’Asolo, che la ragazza ha frequentato spesso durante la settimana in cui, senza saperlo, era affetta da chikungunya.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Sindaci dei due Comuni, prontamente avvisati dall’Ulss, hanno emesso l’ordinanza che dispone la disinfestazione, come previsto dal protocollo regionale. La disinfestazione verrà effettuata da una ditta specializzata, trattando sia i tombini stradali sia le aree verdi. Le famiglie residenti nell’area interessata dal trattamento sono state avvisate una per una dal personale dei due Comuni e sono state comunicate loro le precauzioni da prendere durante la disinfestazione. Non si tratta del primo caso nella Marca. Poche settimane fa accadde lo stesso a Preganziol.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Scopre agricoltore che sversa liquami nel fosso: viene preso a martellate

Torna su
TrevisoToday è in caricamento