Intercettata cocaina destinata a mercato castellano: due arresti

I Carabinieri di Castelfranco Veneto, domenica, hanno arrestato due operai di Asolo e Possagno. I due spacciavano cocaina tra Padova e Treviso. Sequestrata l'agendina di uno dei due

Sono stati arrestati ieri pomeriggio dai Carabinieri di Castelfranco Veneto due spacciatori e sequestrata cocaina destinata al mercato della Castellana.

Tutto è partito dopo che i militari hanno seguito e arrestato un pusher albanese di medio livello D. T., residente ad Asolo, celibe e regolare, operaio in un'azienda della zona.

M. C. di Possagno, anche lui incensurato e operaio, stava spacciando quando è stato arrestato. Il 23enne trevigiano, oltre ad essere un assuntore, smerciava lui stesso droga per conto dell'albanese, in casa del quale sono stati trovati 2.600 euro in contanti, bilancino di precisione ed altri strumenti utili allo spaccio.

I due erano attivi da circa un anno nel mercato della cocaina tra le province di Padova e Treviso. Ora l'albanese è in carcere al Santa Bona, mentre l'italiano si trova ai domiciliari. Per entrambi l'accusa è di spaccio.

Ma non si fermano qui le indagini. Dall'agendina sequestrata al pusher albanese, dove segnava i debiti degli acquirenti e i nomi di altri spacciatori, potrebbero uscire indizi utili per ulteriori sviluppi investigativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Incubo finito, Letizia rintracciata a Piacenza

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Lego in mostra a Treviso: migliaia di mattoncini per una città ecosostenibile

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento