Preso il pusher de La Ghirada, Carabinieri all'ospedale

I Carabinieri sono riusciti ad arrestare lo spacciatore de La Ghirada. L'operazione però è costata qualche contusione a due militari

Doppio intervento dei Carabinieri nella Marca trevigiana contro lo spaccio di stupefacenti. I militari di Paese hanno arrestato ieri lo spacciatore della zona della Ghirada.

Da tempo i Carabinieri lo tenevano d'occhio e ieri sono scattate le manette ai polsi di M. O., 26 anni, che spacciava a tutte le ore del giorno. I suoi clienti erano tutti trentenni della zona. Di corporatura robusta, anche se alto solo 1,65, all'arrivo dei militari è andato su tutte le furie e ha aggredito i due con calci e pugni. Alla fine i Carabinieri hanno avuto la meglio, ma hanno una prognosi di 3 e 5 giorni.

Lo spacciatore era  in possesso di 5 dosi di cocaina che teneva nei pantaloni e 345 euro in contanti. Ora è nel carcere di Santa Bona.

Qualche ora dopo, in via d'Asolo, al confine tra i comuni di Treviso e Silea, i militari hanno notato un imbianchino di Paese 40 anni che, a bordo del furgone con il quale andava a lavorare, comprava droga nei pressi del parcheggio del cinema "The Space" di Silea. E il giorno dopo si sarebbe dovuto reincontrare con lo spacciatore per saldare il debito: due grammi di cocaina per 100 euro.

Poco distante i Carabinieri hanno fermato l'assuntore, segnalato alla Prefettura, e arrestato il nigeriano spacciatore di 32 anni, B. E..

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento