homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Hashish nelle mutande: arrestato pusher Santa Bona

Lo spacciatore è stato individuato e arrestato su segnalazione di alcuni cittadini. Durante la perquisizione è stato rinvenuto dell'hashish nascosto in un doppio fondo delle mutande

Teneva l'hashish in un posto difficilmente visibile, un doppio fondo creato appositamente nelle mutande. E' stato arrestato dalla Polizia locale di Treviso quello che si ritiene lo spacciatore del quartiere Santa Bona, tra via Capodistria e via Albona.

Si tratta di un 47enne marocchino, M.Z., disoccupato e con precedenti specifici. E' stato arrestato lunedì pomeriggio, dopo che alcuni residenti della zona hanno fornito indicazioni utili alle Forze dell'ordine.

I clienti del pusher sono una quindicina, già sentiti dalla Polizia locale e avrebbero confermato gli indizi. Al marocchino sono stati sequestrati 150 grammi di hashish, suddivisi in vari panetti. Ora si trova in carcere al Santa Bona.

L'uomo, al momento dell'arresto, si trovava in un bar del quartiere, già chiuso in passato dalla Questura. Qui tre cittadini marocchini, arrestati a settembre, avevano la loro base operativa. E pare che il 47enne si fosse sostituito a loro nello spaccio.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • bisognerebbe che appena beccati gliela facessero consumare ,cisi si risparmiano anche i soldi del processo

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Raid notturno dei ladri al ristorante-pizzeria Loft di Silea: rubati oltre tremila euro

  • Cronaca

    Attenzione alle chiamate truffa per il sociale: raggirata anche la Lilt di Treviso

  • Cronaca

    Inaugurata la nuova area degenze di medicina dell'ospedale di Conegliano

  • Cronaca

    L'alpinista Simone Moro ha donato uno dei suoi scarponi alla Città di Montebelluna

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Falzè di Piave: scontro tra due auto, muore un ragazzo di 24 anni

  • Camion fuori strada, autista incastrato tra le lamiere e ferito

  • Cadore-mare: perde il controllo dell'auto, distrugge un palo della luce e finisce fuori strada

  • Pianezze, ciclista precipita in un canale e scompare: trovato incastrato in un cespuglio

  • Villorba, bimba di tre anni precipita dal terrazzino, ė gravissima

  • Incidente a Cimagogna di Auronzo, intervenuti i vigili del fuoco di Santo Stefano

Torna su
TrevisoToday è in caricamento