Emergenza caldo a Treviso, le case di riposo apriranno le porte

L'amministrazione annuncia la disponibilità delle strutture ad accogliere anziani che per qualche ora potranno godere del condizionatore

Ormai in tutta Italia è emergenza caldo, e arriva anche nella Marca. Spesso, a farne le spese sono gli anziani, talvolta sprovvisti di condizionatore in casa.

E la giunta di Treviso annuncia una collaborazione con l’ISRAA (Istituto per Servizi di Ricovero e Assistenza agli Anziani), lanciando un servizio di accoglienza per i non più giovani che vogliono trascorrere un paio d’ore al fresco.

Le strutture che ospiteranno sono la Casa Albergo, Città di Treviso, Menegazzi e Zalivani. Per tutta la durata del mese di agosto queste quattro strutture saranno accessibili e pagando una quota di cinque euro, gli anziani potranno consumare un pranzo in compagnia.

Nel merito del sociale, l’assessore Liana Manfio annuncia a breve l’appalto per il conferimento del Progetto Giovani, al fine di agevolare l’organizzazione delle attività dei ragazzi, con validità fino al 31 ottobre 2015.

Per il 22 settembre 2013, invece, l’assessore Ofelio Michielan rivela che ci sarà una giornata dedicata alla pulizia delle rive del Sile, in collaborazione con i comuni di Silea, Casale sul Sile, Quarto d’Altino e Roncade. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento