Equitalia apre lo sportello dedicato all’ascolto in 100 città

Nel primo mese già risolti duemila casi. La storia di una signora che grazie a Equitalia salva la casa dai creditori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Equitalia apre in 100 città lo sportello dedicato alle situazioni più complesse. Terminata la fase sperimentale, il nuovo punto d'ascolto, lanciato lo scorso 5 aprile in dieci città, sta per arrivare in tutti i capoluoghi di provincia (Sicilia esclusa) per dare assistenza mirata ai cittadini anche nelle situazioni più complesse.

Si comincia il 28 maggio con l'inaugurazione di nuove postazioni negli sportelli di Equitalia a Modena, Parma, Ancona, Teramo, Cagliari, Sassari, Lucca, Pisa e Perugia. Qualche giorno più tardi, il 31 maggio, toccherà alle città del Nord Italia: Udine, Genova, La Spezia, Imperia, Savona, Varese, Trento, Bolzano, Venezia Mestre, Padova. Entro l'estate lo sportello dedicato sarà attivo anche in tutte le restanti province italiane, secondo un calendario prestabilito.

Sono più di duemila i cittadini che a oggi hanno trovato una soluzione ai propri problemi rivolgendosi allo sportello dedicato all'ascolto. Nella maggior parte dei casi è stata fornita assistenza per risolvere situazioni di particolare complessità dovute a difficoltà economiche o personali del contribuente e per aiutare le persone, soprattutto gli anziani, a leggere e capire la documentazione.

Ma cosa si può fare in concreto rivolgendosi allo sportello dedicato all'ascolto? Tra i tanti casi trattati, c'è la storia di una signora disperata perché aveva la casa messa all'asta da una banca. Teme di non poter più fare nulla, ma in televisione ha sentito parlare di un nuovo punto d'ascolto di Equitalia e decide di fare l'ultimo tentativo. Il fisco è tra i creditori ammessi alla procedura di vendita e il personale di Equitalia inizia a vagliare le possibili soluzioni per permettere alla signora di fare fronte ai suoi debiti senza però perdere l'immobile. In breve tempo è stata trovata la strada giusta: Equitalia ha concordato con la contribuente un piano di rateizzazione e, grazie anche alla collaborazione dell'istituto di credito, il giudice ha potuto bloccare la vendita.

«Con lo sportello dedicato Equitalia ha voluto enfatizzare la propensione al dialogo con i contribuenti da sempre presente anche agli sportelli tradizionali - commenta il vice direttore generale di Equitalia, Renato Vicario - Ogni giorno sentiamo storie di cittadini in difficoltà per colpa della crisi: diciamo a tutti di venire a parlare con noi, perché il nostro obiettivo è trovare insieme a loro, sempre nei limiti di quanto previsto dalla normativa, la migliore soluzione anche ai problemi che possono sembrare insormontabili».

A Treviso lo sportello aprirà il 30 giugno 2012, in viale Montegrappa 34 e seguirà i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.20 alle 13, semifestivo dalle 8.20 alle 11.50.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento