Evade dai domiciliari, pizzicato dai Carabinieri in un locale notturno

L'uomo, ai domiciliari per stupro, è stato trovato in un locale notturno di Quinto di Treviso, dove aveva provocato una rissa

Si trovava nel posto sbagliato al momento sbagliato il trentunenne marocchino arrestato sabato notte in un locale di Quinto di Treviso.

Verso le 4.30, forse a causa di qualche bicchiere di troppo, l'uomo, già agli arresti domiciliari a Paese per stupro, è venuto alle mani con un connazionale. I gestori del night club hanno quindi chiesto l'intervento dei Carabinieri.

Quando il trentunenne ha visto arrivare i militari ha cercato in ogni modo di nascondersi, invano. Immediatamente per il marocchino sono scattate le manette per evasione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'episodio di sabato notte aggrava la posizione del trentunenne, che attende di essere processato per il sequestro e lo stupro di una diciannovenne albanese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

  • Grave lutto per tutto il rugby veneto: a soli 55 anni si è spento Aldo Aceto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento