Ex imprenditore e operaio "cambiano vita" e si danno allo spaccio

Arrestati dai carabinieri un italiano 46enne di Cornuda ed un albanese 25enne, in auto avevano 200 grammi di cocaina. Entrambi erano incensurati

Ex imprenditore e il suo operaio, cambiano vita e si danno allo spaccio. Una trasferta oltre regione per acquistare la droga e poi smerciarla in provincia di Treviso, in particolare nel Montebellunese. Ma nel viaggio di ritorno sono stati fermati dai carabinieri, che hanno fatto scattare il blitz. I due sono così finiti in manette, lunedì pomeriggio mentre transitava a Nervesa. Si tratta di I. G., 46enne ex imprenditore edile di Cornuda e M. G., 25 anni albanese, suo dipendente fino a qualche mese fa. In auto avevano 200 grammi di cocaina e 20 ovuli occultati in una giacca. Entrambi sono incensurati e sono stati arrestati.

I due erano a bordo di una  Fiat Punto guidata dall'imprenditore e ai carabinieri hanno raccontato che erano stati in Friuli a cercare lavoro. A case del 46enne sono stati trovati anche  15 grammi di eroina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

  • Incendio alla "Carosello" di Castelfranco: capannone devastato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento