Falsificava i documenti per i clandestini: arrestato un 40enne albanese

L'uomo è stato catturato a Orsago dopo già essere stato espulso. Il ricettatore in passato si era nascosto dalla legge sia nel milanese che nell'alessandrino

ORSAGO Falsificava i documenti per gli immigrati clandestini e per questo, in passato, era stato stato perseguito dalle forze dell'ordine, prima campane e poi lombarde e piemontesi in quanto, per nascondersi dagli inquirenti, si era nascosto tra il milanese e l'alessandrino. Nella mattinata di sabato, però, la sua fuga si è arrestata a Orsago dove era ospite di alcuni connazionali e dove lo ha trovato la polizia che lo ha subito tratto in arresto. Il falsificatore e ricettatore è un cittadino albanese di 40 anni, M.L. di Durazzo, già espulso dall'Italia e poi rientrato illegalmente nella Marca per procurare agli stranieri nuove false identità.

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Si schianta con la bici contro un'auto sul Montello, 41enne in coma

  • Christian al giudice: «Non l'ho violentata, è stato sesso consensuale»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento