Falsificava i documenti per i clandestini: arrestato un 40enne albanese

L'uomo è stato catturato a Orsago dopo già essere stato espulso. Il ricettatore in passato si era nascosto dalla legge sia nel milanese che nell'alessandrino

ORSAGO Falsificava i documenti per gli immigrati clandestini e per questo, in passato, era stato stato perseguito dalle forze dell'ordine, prima campane e poi lombarde e piemontesi in quanto, per nascondersi dagli inquirenti, si era nascosto tra il milanese e l'alessandrino. Nella mattinata di sabato, però, la sua fuga si è arrestata a Orsago dove era ospite di alcuni connazionali e dove lo ha trovato la polizia che lo ha subito tratto in arresto. Il falsificatore e ricettatore è un cittadino albanese di 40 anni, M.L. di Durazzo, già espulso dall'Italia e poi rientrato illegalmente nella Marca per procurare agli stranieri nuove false identità.

Potrebbe interessarti

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Cena di sushi, 12 intossicati: isolati due focolai di gastroenterite

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Pranzo in pizzeria, famiglia scappa senza pagare il conto

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Cena di sushi, 12 intossicati: isolati due focolai di gastroenterite

  • Infarto in casa, 50enne ricoverato in fin di vita

  • Ritrovata l'anziana sparita da casa in bicicletta: era svenuta in una vigna

  • Giovane investito sui binari: in tilt la linea Venezia-Udine

Torna su
TrevisoToday è in caricamento