Combai si prepara alla Festa dei marroni: al via domenica la nuova edizione

Una stagione all'insegna di numerosi eventi: dalle passeggiate tra boschi secolari fino alle degustazioni enogastronomiche. La 73esima edizione durerà dal 6 al 29 ottobre

COMBAI Sentire sotto le scarpe il rumore delle foglie, immergersi nei colori dell’autunno, riscoprire una montagna vicina che può regalare grandi emozioni. L’autunno è una stagione magica per passeggiare nei boschi della Pedemontana e le Prealpi Trevigiane rappresentano una meta di grande fascino anche grazie alla raccolta di un prodotto tipico ricco di storia. Il Marrone di Combai IGP, prodotto da Cordignano a Vittorio Veneto (11 Comuni, 274 chilometri quadrati), è il frutto lucido e prelibato di meravigliosi castagneti secolari, pronto a celebrare il suo momento.
 
“La raccolta è appena iniziata ma confidiamo di avere un significativo aumento (+30%) rispetto alla passata stagione. La nostra produzione – spiega Gianni Pagos, presidente del Consorzio di Tutela IGP - è sempre legata alla natura, lo scorso anno un giugno freddo e piovoso ha danneggiato le fioriture, quest’anno invece registriamo solo alcune zone danneggiate dalla grandine (tra Tarzo e Vittorio Veneto), ma nel complesso dovrebbe essere una buona stagione”. Stare sul mercato per una piccola produzione d’eccellenza, che si attesta attorno una media di 500/700 quintali, non è semplice: “Per anni, dopo il 2010, la nostra produzione si è azzerata a causa della vespa cinese e, chiaramente i distributori si sono approvvigionati su altri mercati (Grecia, Spagna, Portogallo ma anche Turchia e persino Sudamerica). Pian piano ora stiamo riconquistando il nostro spazio, seppur limitato ai mercati ortofrutticoli del Veneto e guardiano alla de-stagionalizzazione del prodotto. Già in questo 2017 il Consorzio investirà nella produzione di farina di Marrone di Combai IGP, in prospettiva, si guarda ad investimenti infrastrutturali per una gestione diretta della trasformazione: con sbucciatura meccanizzata, essicatoio, macina, da realizzare nel nuovo centro di lavorazione del Marrone nato a Combai nel 2011 e dove afferiscono i 200 soci produttori”.
 
Ma in questa stagione il Marone diventa anche un volano straordinario per l’economia turistica del territorio. I bellissimi e curati boschi di Combai, frazione di Miane, sono una meraviglia da scoprire attraverso i facili sentieri escursionistici e le tantissime proposte di visita organizzate in occasione della 73^ Festa dei Marrori di Combai che prende avvio venerdì 7 ottobre e, per tre settimane, è in grado di attirare 80mila visitatori. Dal 1945 è la più bella festa della stagione autunnale sulle Prealpi Trevigiane, una festa che parla di una coltura portata avanti da secoli dagli abitanti di un borgo di case di pietra, di un prodotto tipico d’eccellenza, ma anche di salvaguardia ambientale. Non solo Prosecco, tra le meravigliose colline del DOCG, Combai, frazione di Miane, è da sempre anche il paese dei castagni e da 73 anni la Festa dei Marroni di Combai IGP – oggi inserita nel circuito Delizie d’Autunno di Unpli - è il punto di riferimento per incontrare il meglio della produzione di questa eccellenza, ma anche per escursioni naturalistiche, artigianato e spettacolo. Per secoli in questo borgo arroccato sulla collina, i marroni (varietà creata da un innesto e ben più pregiata della castagna) sono stati una delle principali fonti di sostentamento. Un documento del 1665 ne attesta la gestione attraverso la Regola formata dai capifamiglia, che definiva anche la raccolta e la ripartizione comunitaria. E proprio il forte senso della comunità ha consentito di salvare la coltura del castagno fino ad oggi: è stata infatti la Pro Loco di Combai, vent’anni fa, a far nascere la prima associazione di produttori: “Possiamo dire - conclude il presidente -che se non ci fosse stata la Festa, la coltivazione, sarebbe scomparsa da tempo e invece oggi, rappresenta una importante integrazione al reddito di circa 200 aziende agricole ma è anche volano di promozione turistica e tutela ambientale”. Per chi volesse scoprire il programma completo degli eventi in programma quest'anno, potrà semplicemente cliccare su questo link

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tumore incurabile, il sorriso di Roberta si spegne a soli 54 anni

  • Tamponamento tra quattro mezzi in A27, autostrada in tilt

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

  • Epatite fulminante, il sorriso di Ennio Vendramini si spegne a 53 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento