Festival italo-marocchino, la Provincia smentisce evento

Dal Sant'Artemio è arrivata la smentita della notizia. La Provincia ha dato il patrocinio all'evento, ma non l'autorizzazione ad allestirlo al parco

Non ci sarà nessun "cous cous più grande del mondo" nel parco della Provincia di Treviso. Almeno per il momento. Nel pomeriggio infatti è arrivata la smentita da parte del Sant'Artemio.

Nella nota si legge che non è stato presentato dagli organizzatori dell'evento "un preciso progetto strutturale che tenga conto delle esigenze di sicurezza, sanità e logistica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Provincia di Treviso - si legge ancora nel comunicato - ha concesso il proprio patrocinio al Festival, così come le altre amministrazioni coinvolte, mentre al momento non è prevista alcuna concessione del Parco". Con buona pace delle casalinghe trevigiane e marocchine.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento