Fiabe gay per bambini in libreria, blitz di Forza Nuova a Treviso

Gli esponenti venerdì pomeriggio hanno distribuito volantini e esposto uno struscione che recitava: "No fiabe gay, proteggiamo i nostri bimbi"

TREVISO - "Dopo aver ricevuto varie segnalazioni da semplici cittadini che ci hanno informato che al negozio librerie Paoline in piazza Duomo a Treviso sono in vendita libri per l'infanzia contenenti fiabe gay, gli stessi che la consigliera comunale di Venezia Seibezzi ha proposto di diffondere nelle scuole, per infondere ai bambini la concezione che oltre quella tradizionale esistono altri tipi di famiglie, Forza Nuova ha deciso di intervenire sull'argomento". Così gli esponenti del movimento giustificano il blitz avvenuto venerdì pomeriggio alla libreria trevigiana. 

La sezione ha distribuito volantini e tenendo uno striscione che recitava "No fiabe gay, proteggiamo i nostri bambini"Matteo Pasqualato, segretario di Treviso ha detto: "In un sistema dove l'ideologia gender dilaga ormai anche nelle amministrazioni, Forza Nuova si fa portavoce di decine e decine di genitori che ci hanno contattato dopo aver saputo che questi libri vengono venduti liberamente, per ribadire che l'unica famiglia che riconosciamo è quella tradizionale composta da mamma papà e figli e che mai queste parole verranno sostituite da genitore 1 e genitore 2".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Invitiamo tutte le librerie di Treviso a boicottare e ritirare i testi delle case editrici che promuovono fiabe gay e la politica omossesuale continua Pasqualato -. La nostra battaglia su questi temi è partita proprio da questa libreria, dimora della tradizione cristiana. Dopo aver parlato con le figlie di San Paolo durante l’iniziativa, ci hanno ringraziato per la segnalazione e ci hanno assicurato che provvederanno ad eliminare questi libri dal loro negozio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Bimba di due anni uccisa da un tumore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento