Fiera 4 passi chiude i battenti con oltre sessantamila visitatori

Grande successo per la fiera trevigiana che aumenta di anno in anno i suoi visitatori. Fino al 31 Maggio si può inoltre votare l’espositore per il premio “4 Passi avanti”

TREVISO Oltre 60 mila i visitatori che hanno contribuito al successo della XII edizione di Fiera4passi dal tema “Futuro al Lavoro”.
Anche in questo fine settimana oltre 130 espositori hanno portato al Sant’Artemio esperienze e testimonianze di lavoro etico, sostenibile, del futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Segnaliamo, in particolare, la presenza in questo secondo weekend di alcuni produttori provenienti dai territori colpiti dal terremoto dello scorso 30 Ottobre, arrivati anche grazie  alla campagna crowdfunding #adottaunespositoreF4P, Presenti in Fiera, Gaia De Luca dell’Azienda Agricola “Delizie dei Fratelli Angeli”, una realtà della frazione di Capriglia di Pieve Torina, in provincia di Macerata, pesantemente colpita dal sisma. La loro attività e  l’allevamento ovino e bovino,  erano rimasti seriamente  compromessi dopo le scosse di Ottobre, ma con grande coraggio e tenacia sono riusciti a ripartire, portando anche in Fiera i loro prodotti tra cereali, legumi, prodotti caseari, zafferano e tartufo. Presente anche Marco Agabiti  dell’azienda “Il Massaro Apicoltura”, giovane produttore di miele e confetture di Norcia, che ha raccontato la sua esperienza drammatica, parlando dell’azienda di famiglia, attiva da 40 anni, messa in ginocchio dal terremoto.  Anche Marco ha sottolineato come, insieme alla comunità e alle persone che in questi mesi hanno prestato aiuto e sostegno, la produzione di miele sia ripartita e con essa anche la fiducia e la serenità dopo momenti di grande fatica. All’indomani della visita del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, grande entusiasmo per le sue dichiarazioni e le proposte lanciate alla cooperativa Pace e Sviluppo, organizzatrice della Fiera.
 
Il Ministro, che aveva dichiarato di voler “controllare come venivano impiegate le risorse del Ministero” si è detto piacevolmente impressionato da reltà come Fiera4passi e ha proposto agli organizzatori di elaborare un progetto triennale, che consolidi e renda sempre più continuativa l’esperienza maturata in questi anni. Ogni anno,  da diverse edizioni,  viene assegnato un premio all’espositore più originale e convincente, votato direttamente dai visitatori, attraverso un’apposita scheda di voto ricevuta in fiera. Fino al 30 maggio si potrà quindi votare il proprio espositore per assegnare il premio  “4passi avanti!” consegnando il coupon direttamente in una delle 10 botteghe del mondo della provincia di Treviso. Un particolare ringraziamento va rivolto, infine, alla Provincia di Treviso che anche quest’anno ha ospitato #Fiera4Passi e ai 500 tra volontari, ragazzi dell’alternanza scuola-lavoro, scout e richiedenti asilo, che hanno dato un prezioso contributo per la buona riuscita della manifestazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento