Lotta Studendesca fuori da un liceo: "Chiedi ai tuoi professori cosa sono le foibe"

Gli esponenti di Lotta Studentesca affermano:"Ricorderemo ogni anno i martiri delle foibe, affinché rimanga vivo il ricordo e loro anime abbiano sempre un posto nella storia del nostro Paese"

TREVISO Questa mattina i militanti di Lotta Studentesca nei pressi del liceo "Duca degli Abruzzi" di Treviso hanno distribuito dei volantini riportanti la scritta "chiedi ai tuoi professori cosa sono le foibe". In merito alla commemorazione essi hanno dichiarato: "E' inaccettabile che dopo 69 anni dal massacro delle foibe, tra le altre cose riconosciuto dalle istituzioni solo nel 204, non ci sia ancora scritto niente nei libri di scuola, inondati di altre stragi, che meno ci appartengono, dimenticando i nostri fratelli come se il nostro sangue fosse di serie inferiore."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Concludendo sottolineano:"Ricorderemo ogni anno i martiri delle foibe e cercheremo di informare i giovani riguardo ciò che accade ai nostri connazionali tra il 1943 e il 1947, affinché rimanga vivo il ricordo e loro anime abbiano sempre un posto nella storia del nostro Paese." Gli esponenti di Forza Nuova e Lotta Studentesca hanno affermato inoltre che ricorderanno i caduti nelle foibe sabato 13 a Treviso con una commemorazione alle 16.00 in piazza Pola e proseguendo con la proiezione di un documentario presso la loro sede.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus, ecco tutti i check-point per la consegna delle mascherine della Regione

  • Coronavirus, scomparso storico commerciante di ricambi d'auto

  • Coronavirus, addio al maestro di sci Silvio Baratto

  • Coronavirus, ecco l'elenco di tutte quelle attività che restano aperte post Decreto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento