Omicidio di Fontane, il dna del killer sul coltello usato per uccidere Igor

Perizia inchioda il romeno Florin Ionut Stingaciu. Non sono state trovate invece tracce biologiche che ricolleghino l'arma all'albanese 28enne Rubin Xhika, finito anche lui in custodia cautelare in carcere

Florin Ionut Stingaciu, accusato dell'omicidio di Fontane

Ci sono le tracce del dna di Florin Ionut Stingaciu sul coltello con cui gli inquirenti sono convinti sia stato ucciso Igor Ojovanu. E' quanto emerge dall'esito delle perizie che sono state depositate in Procura a Treviso nei giorni scorsi. Tracce biologiche del 26enne romeno, accusato di omicidio e attualmente in custodia cautelare nel carcere di Treviso, come anche del 20enne di origine moldava, freddato da un fendente alla schiena la sera dello scorso 28 settembre a Fontane di Villorba. Una sostanziale conferma che quella è l'arma del delitto e che a infliggere il fendente letale sarebbe stato proprio il 26enne romeno.

PHOTO-2018-09-30-01-14-50-2-2-2

Non sono state trovate invece tracce biologiche che ricolleghino l'arma all'albanese 28enne Rubin Xhika, finito anche lui in custodia cautelare in carcere con l'accusa di tentato omicidio in relazione al ferimento di altre quattro persone, difeso dagli avvocati Alessandra Nava e Fabio Crea. I due legali ritengono che l'esito delle perizie siano una conferma al fatto che "non vi è un coinvolgimento del 28enne nell'omicidio e neppure nel tentato omicidio in quella che, stando proprio alle deposizioni di alcuni dei ragazzi, sembra essere stata non una aggressione ma una vera e propria rissa".

jjjjj-2-2-2

E hanno presentato in Procura una denuncia per lesioni aggravate, rissa aggravata e minacce aggravate nei confronti dei confronti di coloro che erano presenti sul luogo del delitto. "In questo modo - hanno spiegato i difensori di Xhika - sarà possibile appurare la verità dei fatti prendendo in considerazione tutti i molteplici e complessi elementi relativi alla dinamica di quei fatti terribili". Nei prossimi giorni si svolgerà l'incidente probatorio su tre degli amici di Igor, chiamati a riconoscere tutti i presenti. Ma  i difensori del 28enne albanese hanno chiesto al gip che l'esame venga esteso alla anche alla fase testimoniale.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Autostar vende a prezzo ridotto le auto danneggiate dal maltempo

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: disperso un 23enne

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Malore improvviso alla guida, auto si ribalta: marito e moglie in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento