Si fingono sordomute, smascherate e denunciate per truffa dai carabinieri

Si tratta di una 23enne e una 21enne, sorprese ad elemosinare nella tarda mattinata di domenica 29 settembre, al centro commerciale Mega di Fonte

I carabinieri sono intervenuti al Mega di Fonte

I carabinieri di Asolo hanno denunciato per truffa due donne romene, senza fissa dimora e conosciute alla giustizia. Si tratta di P. S. 23enne e di M. A. 21enne, le quali nella tarda mattinata di domenica 29 settembre, presso il centro commerciale Mega di Fonte, in via Asolana, fingevano di essere sordomute ed esibivano ai passanti un falso documento, con cui chiedevano elargizioni economiche, destinate alla realizzazione di un fantomatico centro di assistenza per bambini affetti appunto da sordomutismo. Un pensionato e un operaio di Fonte, impietositi dalla situazione, versavano complessivamente 14 euro, che venivano successivamente sequestrati dai carabinieri in quanto provento del reato di truffa contestato alle due donne, già responsabili di fatti in analoghi in altri centri del nord Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • Si schianta con l'auto poco distante da casa: morto un padre di famiglia

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento