Prostituta aggredita e rapinata a in casa da tre banditi

L'episodio a Fonte in un appartamento di via Asolana. Malviventi in azione anche ad Ormelle al bar "Figli di bacco": spinto a terra, immobilizzato e derubato del borsello

FONTE Immobilizzata e derubata di due cellulari, denaro e gioielli. Notte di terrore per una prostituta cinese di 40 anni, aggredita e rapinata da tre giovani banditi, tutti con il volto travisato. L'episodio, su cui ora indagano i carabinieri, è avvenuto a Fonte, all'interno di un appartamento di via Asolana. La straniera, sotto choc, è riuscita a liberarsi e a dare l'allarme. La scorsa settimana una banda, sempre composta da tre persone, ha rapinato il gestore del bar "Figli di Bacco", Ugo Poletto. L'uomo, sorpreso all'interno del suo locale (erano le 22 e non vi erano clienti all'interno) è stato immobilizzato, fatto stendere a terra e derubato del borsello che conteneva l'incasso della giornata. Anche su questo episodio indagano ora i carabinieri che acquisiranno le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona. Si sospetta che le due rapine siano state messe a segno dallo stesso gruppo criminale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento