Martedì i funerali di Rodrigo Cerquetti, ucciso da un'auto

Il ragazzo aveva appena 18 anni. La settimana scorsa è rimasto vittima di un incidente a Ponzano. Martedì a San Lazzaro l'ultimo saluto

TREVISO “Se devi cambiare per essere accettato, amato o per piacere agli altri, allora non starai mai bene. Perché non c’è cosa più bella di sentirsi amati per quello che si è”. Con queste parole la famiglia ha voluto salutare Rodrigo Cerquetti, falciato e ucciso da un’auto ad appena 18 anni la settimana scorsa a Ponzano mentre raggiungeva la casa della sua fidanzata per portarle un fiore.

Saranno celebrati martedì mattina all’interno della chiesa del cimitero di San Lazzaro, alle 11, i funerali del giovane, la cui vita è stata spezzata troppo presto in un modo così tragico. Rodrigo stava percorrendo via Camalò in sella alla sua bicicletta quando il conducente di un’Audi l’ha centrato in pieno e per il ragazzo ogni soccorso si era rivelato completamente inutile.

La morte di Rodrigo, che viveva a Treviso, aveva scatenato anche alcune polemiche tra i residenti di Ponzano che sul luogo dello schianto avevano affisso uno striscione con la scritta: “La ciclabile poteva salvarlo”, spiegando che era stato posizionato per “protesta contro il Comune che ancora oggi ci nega la possibilità di avere una strada sicura su cui far correre i nostri figli”. Rodrigo lascia la mamma Marita, il papà Pedro e i fratelli Daniela, Alejandro e Lucas. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento