Furto nella notte in villa a Treviso: arrestati due 23enni stranieri

Entrambi i portoricani sono stati colti sul fatto da alcune volanti dopo lo scatto dell'allarme. Recuperato un bottino da 5mila euro

TREVISO Prima hanno manomesso le telecamere di sorveglianza e poi, con i favori della notte, hanno scassinato una porta finestra dalla quale sono entrati nella villa per mettere a segno un breve raid con obiettivo monili e oggetti di valore da rivendere poi al mercato nero. Ma non sono riusciti a sfuggire alla polizia che poco più tardi li ha ammanettati.

Il fatto è avvenuto all'alba di giovedì, verso le 5.30, in una villetta disabitata nei pressi di Ponte Ottavi a Treviso. Come riportano i quotidiani locali, a commettere il furto è stata una banda di almeno quattro giovani portoricani che in pochi minuti era riuscita a trafugare gioielli per almeno 5mila euro, senza però aver fatto i conti con lo scattare dell'allarme che ha fatto giungere in breve sul posto un paio di volanti della polizia e la vigilanza privata. A quel punto, alla vista degli agenti, il gruppo si è dato alla fuga a piedi o in bicicletta, ma due 23enni sono stati subito raggiunti e ammanettati: si tratta nello specifico di due ragazzi, R.M.E. e B.S.R., di 23 anni ed entrambi residenti nel Trevigiano. Recuperata quasi tutta la refurtiva nascosta tra le tasche dei pantaloni e i risvolti delle magliette, oltre che nelle pieghe della pancia; fuggiti invece i restanti componenti della banda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento