Studenti portano a tavola il radicchio di Treviso al galà di San Martino

Al via il secondo weekend di festa. Una edizione tra solidarietà e difesa dei consumatori. Arriva la Torta Gigante da 9 metri quadri

RIO SAN MARTINO Sei classi, tra sala, ricevimento e cucina: oltre 170 studenti impegnati assieme ai loro insegnanti nella gestione di un evento dai grandi numeri. Sono stati bravissimi i ragazzi dell’istituto alberghiero “Maffioli” di Possagno cui è spettata l’organizzazione del Galà di San Martino alla 34^ Festa del Radicchio di Treviso IGP. Tavole imbandite da gran sera, oltre 160 coperti, un menù – quello elaborato dalla scuola – degno di un grande ristorante: 15 portate, 8 antipasti a buffet, preparati con originali composizioni di finger food, 2 primi, tre secondi, due dessert e poi biscotti e naturalmente un gigantesco cavalo di San Martino. La cena di gala ha saputo valorizzare non solo il Radicchio Rosso di Treviso, ma tutti i radicchi IGP del Veneto, abbinati ai grandi prodotti tipici locali (dal biso di Peseggia, all’Asiago, passando per la trota del Sile). “Per gli istituti alberghieri una grande occasione di mettersi alla prova con un evento importante, un “premio” che – spiegano gli organizzatori – spetta di diritto ai vincitori del Concorso tra Istituti Alberghieri. Lo scorso anno ha vinto Possagno, quest’anno l’appuntamento è per domenica 22 dicembre quando la giuria di esperti metterà sotto esame le varie classi iscritte. Siamo convinti che l’alleanza tra prodotti tipici e futuri professionisti della ristorazione sia la strada giusta per valorizzare le eccellenze del territorio”.

Intanto fervono i preparativi per il weekend in arrivo. Domenica si festeggia in anteprima a Rio San Martino l’avvio della stagione del Radicchio Rosso Tardivo rigorosamente a marchio IGP Dopo aver inaugurato la mostra del Precoce, domenica scorsa, ora è il momento di celebrare il re tra i radicchi del Veneto. Un prodotto unico di cui si potrà anche scoprire il processo produttivo. Torna anche quest’anno l’iniziativa Radicchio in diretta, aperta a tutti i partecipanti alla festa: domenica dalle 14.30 alle 16.30 c’è la possibilità di assistere alle diverse fasi di lavorazione del Radicchio Rosso di Treviso IGP presso l’Azienda Agricola Giuliano Scattolin, situata nelle vicinanze del Palaradicchio.

Spazio anche alla solidarietà con la Torta Gigante da 9 metri quadri (il ricavato andrà in beneficienza). Mentre alle 11.30 l’esposizione di moto d’epoca e sportive vedrà la presenza di Ivano Beggio, fondatore Aprilia. Una particolare attenzione alle famiglie la mette anche la pesca di beneficienza: grazie al sostegno della catena In’s saranno estratti buoni spesa per oltre 2.600 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento