General Filter cresce del 15% e sfida la concorrenza cinese "in casa"

La multinazionale leader di produzione di filtri made in Italy di Paese apre una nuova sede a Shangai e lancia un progetto umanitario: #Ilovefilters

La sede della General Filter

PAESE Venti milioni di euro di fatturato nel 2014, crescita del 15 per cento in un anno e incremento del fatturato estero del 20 per cento. La General filter, multinazionale di Treviso leader nella produzione di filtri made in Italy, sfida la concorrenza cinese “in casa” e decide di aprire una sede in Asia portando il proprio prodotto anche nel sud – est asiatico. E lo fa lanciando il progetto umanitario #Ilovefilters che, attraverso un concorso fotografico, sosterrà l’ospedale pediatrico N.P.H. in Haiti con l’obiettivo di far riflettere su come “aria pulita” significhi non solo una vita migliore, ma anche salvare vite umane.

L’azienda di Paese fondata dalla famiglia Polin, che conta oltre cento dipendenti, cinque sedi commerciali (Italia, Francia, Spagna, e Turchia) e 18 distributori in Europa, Medio Oriente, Nord Africa e Sud America, festeggia così la spaventosa crescita avuta nel 2014. Fondata nel 1965 da Odone Polin, anche a fronte dei risultati raggiunti, annuncia grandi investimenti per il prossimo biennio: “Oltre all’apertura in Cina, a Shangai, stiamo lavorando al lancio di una nuova linea di prodotti specifici per il risparmio energetico – spiega Giovanni Polin, presidente e Ceo del gruppo – e un progetto di comunicazione sociale volto a far comprendere quanto sia importante contribuire a migliorare la qualità dell’aria”.

Tra le iniziative, c’è proprio il progetto #Ilovefilters, nato in collaborazione con la Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus e il fotografo di moda e reportage Stefano Guindani, da anni Ambassador della Fondazione. Attraverso un concorso fotografico e un’iniziativa umanitaria legata al sostegno all’Ospedale Pediatrico N.P.H. in Haiti, si intende far parlare dell’importanza di misure legislative comunitarie e favore della qualità dell’aria, in un delicato momento in cui la Commissione Europa sembra aver ridimensionato per il 2015 l'impegno legislativo legato proprio alla qualità dell'aria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

  • Tumore incurabile, papà Fabio muore in pochi mesi a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento