Stroncato da un infarto in Comune, morto Giacinto Gobbato

La vittima, 70 anni, aveva fondato un'impresa edile. Lunedì mattina avrebbe dovuto incontrare il sindaco a Castelcucco, poi il malore

Il municipio di Castelcucco

CASTELCUCCO Una mattinata come tante altre. Si era recato in municipio per fare visita al sindaco e sbrigare alcune pratiche. Mentre raggiungeva uno degli uffici, però, scendendo le scale all’interno del palazzo comunale, si è sentito male. A nulla sono valsi i disperati tentativi di salvargli la vita.

È morto poco dopo all’età di 70 anni Giacinto Gobbato, noto imprenditore di Castelcucco, fondatore di un’impresa edile che ora gestisce il figlio. Come scrivono i quotidiani locali l’impresario lunedì mattina si sarebbe recato in Comune per espletare alcune pratiche. Proprio mentre scendeva una scala, pochi minuti prima di incontrare il primo cittadino di Castelcucco, Adriano Torresan, avrebbe avvertito un malore.

Sono stati gli stessi dipendenti del Comune a lanciare immediatamente l’allarme al 118. Gobbato è stato assistito in attesa dell’arrivo dei soccorsi ma purtroppo non c’è stato niente da fare. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari. Sul posto sono intervenuti per i rilievi anche i carabinieri. 

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

Torna su
TrevisoToday è in caricamento