Pistola giocattolo contro l'ex sindaco, nei guai ragazzino di 15 anni

Qualche giorno fa, a Castello di Godego, Pier Antonio Nicoletti si era visto puntare un'arma finta da un'auto in transito guidata da un uomo di Fonte. Il giovane, di San Martino di Lupari, rischia una denuncia per minacce aggravate

CASTELLO DI GODEGO Erano a bordo di un'auto e, forse per gioco o spinti dalla volontà di fare una bravata, hanno puntato una pistola giocattolo, senza tappo rosso, ad un passante e si sono dileguati. L'episodio era avvenuto martedì pomeriggio a Castello di Godego. Una bravata che potrebbe costare molto cara ad un 15enne di San Martino di Lupari che si trovava in auto con un uomo di Fonte, proprietario e autista del mezzo (una Rover molto simile al mezzo inizialmente segnalato) ed un 19enne.

Il gruppetto forse non immaginava che quella persona contro cui il 15enne, seduto sul sedile posteriore, aveva puntato la pistola era nientemeno che l'ex sindaco di Castello di Godego, Pier Antonio Nicoletti. L'ex primo cittadino si è rivolto subito alla polizia locale e ai carabinieri per dare un volto agli autori delle minacce: l'indagine-lampo dei militari della stazione di Castelfranco Veneto sono riusciti, grazie all'analisi delle telecamere di videosorveglianza, ad identificare il proprietario dell'auto e quindi tutti i suoi occupanti. Per i coinvolti, segnalati a Procura di Treviso e Procura per i minori di Venezia, il rischio è quello di una denuncia per minacce aggravate e violazione della legge sulle armi.

godego-4

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento