I diritti dei bambini dell'UNICEF colorano il sottopasso pedonale di Ponte di Piave

Inaugurato nella giornata di venerdì 15 settembre, il nuovo muro dipinto del sottopasso rappresenta un'importante collaborazione tra Unicef e il comune di Ponte di Piave

PONTE DI PIAVE Immagini colorate, animali usciti dal mondo delle fiabe e dei cartoni animati ed una scritta azzurra con il logo di UNICEF hanno dato un nuovo volto al centro di Ponte di Piave

E' questo il nuovo look del sottopasso pedonale che bypassa la S.R. 53 Postumia. “L'inaugurazione del sottopasso di venerdì 15 settembre 2017 alla presenza dei ragazzi della scuola primaria di Ponte di Piave ha sancito un momento importante per la comunità di Ponte di Piave – ha dichiarato il Sindaco Paola Roma. La riqualificazione del sottopasso è un obiettivo al quale l'Amministrazione comunale tiene in modo particolare. Si tratta di una sorta di manifesto permanente per ricordare che i bambini e le bambine sono persone con diritti che vanno tutelati.
La scritta ricorda i principi fondamentali della Convenzione sui diritti dell'infanzia che all'art. 12 sancisce che “I bambini hanno il diritto di essere ascoltati in tutti i procedimenti che li riguardano” e che “in ogni azione legislativa, provvedimento giuridico, iniziativa pubblica o privata che riguardi l'infanzia e l'adolescenza, l'interesse dei bambini deve prevalere su qualsiasi ordine di priorità”.

Ringrazio per questo l'UNICEF, in particolare la Presidente del Comitato di Treviso – Mariella Andreatta - che da subito ha condiviso con noi l'importanza di dedicare il sottopasso ai diritti che devono essere garantiti a tutte le bambine ed a tutti i bambini del mondo. Il messaggio che rivolgo ai bambini è quello di riappropriarsi degli spazi, di vivere Ponte di Piave, di mettere al centro le relazioni, ricordando però loro che l'avere dei diritti comporta anche avere dei doveri: oggi il dovere è quello del rispetto e della cura di questi spazi che vengono offerti alla comunità e che sono tornati a vivere più colorati ed allegri che mai", "Ringrazio il Sindaco – ha dichiarato la Presidente del Comitato Unicef di Treviso, Mariella Andreatta - per aver dedicato il sottopasso ai diritti dei bambini. Unicef da sempre è dalla parte dei bambini: da 70 anni lavora in 190 Paesi di tutto il pianeta per costruire un mondo dove le bambine e i bambini possano realizzare i propri desideri nel pieno rispetto dei loro diritti ed iniziative come queste non possono che rendermi felice. Mi auguro che ci sia consapevolezza dell'applicazione dei diritti attraverso questo strumento per tutte le famiglie e gli abitanti del paese”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La riqualificazione del sottopasso – conclude Paola Roma – rientra nel progetto “Salgared'art” cui l'amministrazione comunale ha aderito. Un ringraziamento particolare a tutti gli artisti che nel corso del mese di settembre si sono avvicendati, armati di bombolette spray ma soprattutto di fantasia. Grazie a JAKO SQON e a PAO per il sottopasso e per aver dipinto i pinguini che dal primo giorno di scuola fanno capolino all'ingresso dei plessi scolastici. Con questi nuovi graffiti il nostro sottopasso diventa a tutti gli effetti un luogo dedicato ai nostri giovani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento