Sigaretta accesa in camera da letto innesca un incendio: muore una 52enne

La donna, una badante colombiana, è deceduta nel tentativo di spegnere le fiamme che l'avevano circondata. Fatale l'inalazione del denso fumo provocato dal rogo

Una serata davvero triste quella passata da alcune famiglie di via Roma a Moriago della Battaglia, rimaste a lungo senza corrente e riscadamento a causa di un drammatico incidente casalingo. Venerdì infatti, poco prima della mezzanotte, in zona si sono recati i vigili del fuoco di Conegliano, i carabinieri di Col San Martino e il Suem 118 di Pieve di Soligo a seguito di un incendio che si era scatenato poco prima all'interno di una abitazione al piano terra di uno stabile. A dare l'allarme la proprietaria di casa, residente al piano superiore, la quale aveva sentito urlare l'inquilina del piano sottostante a causa di un rogo che aveva ormai avvolto tutta la stanza da letto. I soccorsi sono quindi scattati immediatamente e in breve sono giunti sul posto, trovando però la porta dell'appartamento chiusa dall'interno. A quel punto è stato necessario sfondarla, ma quando i vigili del fuoco sono penetrati nell'abitazione hanno subito notato a terra il corpo, ormai privo di vita, di una donna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima è la 52enne badante Betty Ronquillo Zuniga, sposata, pregiudicata e ufficialmente residente a Roma con il marito. La 52enne sarebbe deceduta per asfissia da inalazione fumi nel tentativo di spegnere il rogo, causato probabilmente da una sigaretta lasciata accesa vicino al letto e il cui calore avrebbe poi fatto scattare le fiamme dalle lenzuola, avvolgendo in breve tutta la stanza. La salma della donna è stata comunque poi portata all'obitorio dell'ospedale di Conegliano, a disposizione dell'Autorità giudiziaria che, visti anche gli ingenti danni riportati dall'immobile in questione, ne ha subito ordinato il sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento