Tenta di scacciare lo sciame di vespe ma manda a fuoco il tetto

Sabato mattina in via Valsugana ad Orsago, un muratore ha incendiato con una fiamma ossidrica la copertura dell'abitazione in cui si trovava a lavorare

In foto: il tetto devastato dal rogo

ORSAGO - Devastante incendio sabato mattina in via Valsugana ad Orsago. Per fortuna non si è fatto male nessuno, ma i danni sono ingenti. 

TETTO A FUOCO. Un muratore, intento a svolgere alcuni lavori di manutenzione sul tetto di un'abitazione, si sarebbe sciaguratamente imbattuto, come riporta Il Corriere, in un vespaio annidato tra le travi. L'uomo, durante le operazioni, deve avere infastidito le bestiole, visto che d'un tratto si sarebbe ritrovato centinaia di pericolosi insetti puntati contro. Senza pensarci su, il malcapitato operaio avrebbe dunque azionato il beccuccio della fiamma ossidrica che aveva a portata di mano, riuscendo ad allontanare lo sciame di vespe, ma dando fuoco all'intera copertura dell'abitazione.

L'INTERVRENTO DEI POMPIERI. Inutili i tentativi dello sfortunato muratore di rovesciare acqua sulle fiamme e arginare l'incendio. Il devasto è stato inevitabile, e ha travolto anche il sottotetto. Al proprietario e all'operaio non è rimasto altro da fare che lanciare l'allarme ai vigili del fuoco di Codevigo. Sul posto sono intervenute numerose squadre e c'è voluta qualche ora prima che il rogo venisse finalmente domato, e il tetto messo in sicurezza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Malattia incurabile, farmacista perde la vita a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento