Si addormenta con pentola sul fornello: cucina a fuoco

Un anziano, Treviso, si è addormentato lasciando una pentola sul fornello. Le fiamme hanno invaso la sua cucina, ma è stato salvato grazie all'allarme lanciato dal vicino di casa

Aveva messo la pentola sul fuoco e si era disteso un attimo sul divano. Ha rischiato di morire per il fumo e le fiamme, un anziano trevigiano, salvato dall'accortezza del vicino di casa.

Intorno alle 22 è arrivata da via Sant'Angelo una chiamata al 115: da un appartamento usciva del fumo e il suo occupante di 85 anni non rispondeva agli insistenti richiami.

Subito i Vigili del fuoco si sono precipitati in casa dell'uomo, che si era addormentato senza rendersi conto di nulla. La padella con la bistecca, che l'uomo si stava preparando prima di assopirsi, si era surriscaldata fino a incendiarsi. I pompieri hanno domato le fiamme e, fortunatamente, i danni si sono limitati alla cucina.

L'anziano che vive da solo, invece, è stato accompagnato al pronto soccorso dal personale del 118 per degli accertamenti.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Provette non a norma vendute al Servizio Sanitario: indagini su un'azienda californiana

    • Cronaca

      Incidente sul lavoro alla "Garbellotto parquet": operaio ferito ad una mano

    • Cronaca

      Travolto dal treno a Lancenigo, Marco non ce l'ha fatta

    • Cronaca

      Referendum per l'autonomia: Zaia chiede l'election day al ministro Minniti

    I più letti della settimana

    • La strada diventa una pista da pattinaggio: quattro auto fuori strada

    • Basta bere nel parcheggio: portate le bottiglie in discoteca!

    • Dramma del male di vivere, perito di 56 anni si toglie la vita

    • Travolto dal treno a Lancenigo, Marco non ce l'ha fatta

    • Tragico schianto tra due auto a Miane, morto un automobilista

    • Lastre di ghiaccio fatali sulle strade della Marca: auto esce di strada e si capovolge

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento