Bimbo travolto da camper della madre: chiesta archiviazione

La Procura della Repubblica di Treviso ha chiesto l'archiviazione dell'inchiesta a carico della madre di Emilio Masetto, il bambino morto schiacciato dal camper di famiglia a Revine Lago

La Procura della Repubblica di Treviso ha chiesto l'archiviazione dell'inchiesta riguardante la morte di Emilio Masetto, il bambino di 10 anni travolto dal camper guidato dalla mamma, a Revine Lago.

Lo scorso 10 gennaio il bambino era stato accompagnato a scuola dalla madre in camper. Un volta sceso, però, era rimasto agganciato con le cinghie dello zainetto alla portiera. La donna, 48 anni, non accorgendosi che il figlio era rimasto impigliato al camper, aveva ripreso la corsa verso il parcheggio dell'istituto.

Emilio aveva quindi perso l'equilibrio, finendo poi sotto le ruote del mezzo, ed era morto quasi subito. Il tragico incidente aveva sconvolto sia Revine Lago, dove il bambino andava a scuola, sia Tarzo, il suo comune di residenza, tanto che entrambe le cittadine avevano osservato un giorno di lutto.

In seguito all'incidente era stata aperta l'inchiesta a carico della mamma di Emilio, accusata di omicidio colposo per la morte del figlio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento