Schianto di Godega, il ragazzo ferito resta in condizioni gravissime

Nelle prime ore di sabato 16 marzo fonti ufficiali avevano annunciato il decesso del diciottenne Michele Zanette, ricoverato a Trieste. La notizia è stata smentita dai familiari

Fonti ufficiali ne avevano annunciato la morte in mattinata ma Michele Zanette, il diciottenne rimasto coinvolto nell'incidente mortale di giovedì scorso a Godega di Sant'Urbano, è ancora vivo anche se le sue condizioni di salute restano molto gravi.

A dirlo sono i familiari del ragazzo, sentiti sabato mattina dal sindaco di San Fior, Gastone Martorel. Al momento dello schianto, il giovane si trovava seduto sul sedile del passeggero, a fianco di Tommy Saccon morto a 19 anni al volante della Mercedes finita fuori strada. Prima di essere trasferito all'ospedale di Cattinara, Michele era stato portato al nosocomio di Sacile dall'automedica. Colpito da un arresto cardiaco dopo lo schianto, era stato rianimato sul posto dagli infermieri del Suem 118 e trasportato a Trieste per essere operato in neurochirurgica nel tentativo disperato di salvargli la vita. Le sue condizioni di salute sarebbero ancora molto gravi ma il ragazzo sta lottando ancora per sopravvivere. Una speranza importantissima, in queste ore di grande angoscia, per i familiari del giovane, impiegato presso la concessionaria Autogiada di San Fior.

Michele-Zanette-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'ora di educazione fisica, muore studente 14enne

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Morto a scuola a 14 anni: la madre ricoverata in ospedale per un malore

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Gita a Venezia con la scuola, mezza classe non scende dal treno di ritorno

  • Incidente mortale mentre sta andando a lavoro, muore padre di due bimbe

Torna su
TrevisoToday è in caricamento