Schianto in A4, 16enne gravissimo

Ad essere trasportato in gravi condizioni all'ospedale Ca' Foncello di Treviso un ragazzo di 16 anni, A.A. straniero, nato in Svizzera. Inevitabili code all'alba lungo l'autostrada, con la chiusura temporaneamente della prima e seconda corsia

PREGANZIOL Schianto questa mattina, verso le 6, lungo il Passante di Mestre, all'altezza del casello di Preganziol, al chilometro 401 in carreggiata est in direzione Trieste. Il tamponamento in A4 ha visto coinvolti un tir e un'auto. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Treviso e di Mestre per estrarre un passeggero dell'auto rimasto gravemente ferito. Ad essere trasportato in gravi condizioni all'ospedale Ca' Foncello di Treviso un ragazzo di 16 anni, A.A. straniero, nato in Svizzera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre al giovane sono rimaste ferite altre tre persone, fortunatamente in forma più lieve. Inevitabili code all'alba lungo l'autostrada, con la chiusura temporaneamente della prima e seconda corsia, riaperte soltanto verso le sette del mattino. Sul luogo dello schianto oltre ai vigili del fuoco anche il Suem118 di Treviso e le forze dell'ordine.  La dinamica del sinistro è al vaglio della Polstrada, sul posto anche i Vigili del Fuoco e quattro mezzi con gli ausiliari di CAV coordinati dal Centro Operativo di Mestre. Anche in questa giornata di partenze la Società ricorda di mettersi in viaggio seguendo la situazione del traffico in tempo reale sulla pagina di Infotraffico del sito www.cavspa.it e attraverso la nuova App InfoViaggiando dell’intera rete autostradale del Nordest. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento