Investiti sulle strisce pedonali: un anziano e un 12enne finiscono in ospedale

Due incidenti molto simili tra loro nella giornata di lunedì 3 giugno. Il più grave è avvenuto di mattina lungo la Noalese a Quinto, il secondo a Lancenigo nel tardo pomeriggio

Due gravi incidenti sulle strisce pedonali in provincia di Treviso si sono verificati nella giornata di lunedì 3 giugno. Il primo è avvenuto poco dopo le 8.30 lungo la Noalese nel Comune di Quinto di Treviso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un'utilitaria ha travolto il 74enne Franco Passaquindici, originario di Quinto, all'altezza dell'ufficio postale. Violentissimo l'impatto che ha scaraventato a terra l'anziano. Sul posto è arrivata un'ambulanza del Suem118. Il 74enne si trova ancora ricoverato all'ospedale Ca' Foncello in condizioni molto gravi. Sul posto è stato necessario anche l'intervento di vigili e carabinieri per i rilievi sulla dinamica dell'incidente e la gestione del traffico subito dopo l'incidente. Poco dopo le 17.30 invece, un ciclista 12enne originario di Villorba è stato investito da una Ford scura, in via della Libertà, nei pressi della stazione ferroviaria di Lancenigo mentre stava cercando di attraversare la strada sulle strisce. Anche in questo caso l'impatto è stato molto violento. Il guidatore della Ford, probabilmente disturbato dal riflesso del sole, non si è accorto che il ragazzino stava attraversando la strada e l'ha travolto in pieno. Il 12enne è finito prima sul cofano del mezzo e, prima di essere sbalzato a terra, avrebbe battuto la testa contro il parabrezza dell'auto. Ricoverato al Ca' Foncello le sue condizioni sarebbero gravi ma il giovane non sarebbe in pericolo di vita. Due incidenti molto simili tra loro nel giro di poche ore che hanno riportato l'attenzione sui rischi che corrono i pedoni in molte strade della provincia di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si allontana da casa, trovata morta in un canale

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento