mercoledì, 17 dicembre 7℃

Schianto dopo la discoteca: morta una 18enne e feriti sei giovani

Incidente mortale, domenica mattina, a Jesolo Lido (VE). A perdere la vita Nicole Bergamo, 18 anni di San Vendemiano. Ferito il conducente e gli altri coetanei a bordo: in sette in auto stavano tornando dalla discoteca

Redazione 12 agosto 2012
6

Schianto dal bilancio pesante, stamattina a Jesolo Lido. Un'automobile con a bordo sette diciottenni trevigiani è finita contro un albero, causando una morta e sei feriti. A perdere la vita è stata Nicole Bergamo, di San Vendemiano.

Nicole stava rientrando dalla nota discoteca "Il Muretto", verso le sette, in compagnia degli amici coetanei. Il conducente, M.D. di Mareno di Piave, aveva la patente da un paio di settimane e, come gli altri cinque, è rimasto ferito ma non è in pericolo di vita. Nel sangue gli è stato accertato un tasso alcolemico di 0,9 grammi per litro.

Annuncio promozionale

Secondo la prima ricostruzione fatta dalla Polizia locale di Jesolo, la Lancia Musa sulla quale i sette viaggiavano, sebbene l'auto fosse omologata per cinque persone, avrebbe percorso appena 300 metri prima di schiantarsi contro un albero e finire in un fossato. La velocità, fortunatamente, non era alta, fattore che ha impedito che il bilancio delle vittime fosse più alto.

San Vendemiano
incidenti stradali

6 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Gianni

    Gianni Matteo sei proprio un pagliaccio guarda la disperazione di un papà e di una mamma distrutti dal dolore guardali in faccia pero' forse capirai che significa perdere un figlio vuoi scusare un ragazzo che per una leggerezza ha cancellato una vita? Ha rovinato la sua e anche quella della sua famiglia? Dopo tutte le raccomandazioni che noi genitori la polizia i vigili i comuni fanno per evitare morti sulle strade ... Dai Matteo non si può perdere una vita così giovane in quella maniera e se capitava a un tuo caro? ......

    il 16 agosto del 2012
  • Avatar anonimo di Baietta Gianni

    Baietta Gianni Dopo tutta la prevenzione le raccomandazioni di non bere prima di guidare c'è sempre un testa di cazzo purtroppo e ora una ragazza bellissima non c'è più e un papà e una mamma disperati a casa che piangono un dolore inimmaginabile per noi perdono per un bastardo così mai mai speriamo che la giustizia sia giustizia e non come al solito in Italia una grande merda. Nicol ti voglio bene riposa in pace papà Paolo e mamma Barbara siate forti e spero che tutti i vostri amici possano aiutarvi a superare un ostacolo così difficile come la perdita di un figlio

    il 12 agosto del 2012
    • Avatar anonimo di matteo

      matteo non penso si stata trascinata a forza dentro la macchina.......e che non sapesse che il suo amico aveva bevuto un po' ( 0,9 non e' niente, gli 80enni che guidano sono piu' pericolosi).Il problema che si pensa sempre che non capiti sulla propria pelle..........

      il 13 agosto del 2012
      • Avatar anonimo di lisa

        lisa Ma stiamo scherzando?? stai davvero giustificando questo ragazzo??? Io condanno in generale questi giovani che tristemente non sono in grado di divertirsi senza bere. O,9 è poco?? non direi, specie per un ragazzo senza alcuna esperienza alla guida che si mette in macchina alle sei di mattina dopo una nottata di bagordi. Mi dispiace davvero sentire queste notizie, e credo non ci sia davvero nessuna giustificazione, né per questo ragazzino che si mette alla guida in queste condizioni, né per gli altri che salgono in macchina nonostante tutto, né per i genitori che danno in mano ad un neopatentato una macchina per andare in discoteca tutta la notte dopo due sole settimane di patente. E non mi dispiace per questo ragazzo che dovrà sopportare questo fardello per tutta la vita, perché questo era SICURAMENTE evitabile. 

        il 13 agosto del 2012
      • Avatar anonimo di elena

        elena sn pienamente daccordo cn te!!

        il 13 agosto del 2012
  • Avatar di Sara Vero

    Sara Vero Un'altra giovane vita spezzata: condoglianze alla famiglia

    il 12 agosto del 2012