Auto fuori strada a Zero Branco in via Kennedy: ferite nonna e nipote

Nel pomeriggio incidente senza gravi conseguenze anche a San Polo di Piave in via Capitello. Intervenuti in entrambi i casi i vigili del fuoco di Treviso e il Suem 118

Nella foto l'incidente di San Polo di Piave

Doppio incidente nella Marca nella tarda mattinate e nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 26 aprile. Il primo schianto alle 11.30 circa a Zero Branco in via Kennedy. Un'utilitaria, con a bordo nonna e nipotina, di 71 e 7 anni, è finita fuori strada, capovolgendosi in un fossato. A causare lo schianto forse un malore dell'anziana. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Treviso che hanno estratto le ferite dall'abitacolo, affidandole alle cure del Suem 118. Le condizioni di entrambe non sono gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solo lesioni lievi anche per l'automobilista, un 81enne del luogo, M.B., protagonista di un incidente avvenuto alle 14 a San Polo di Piave in via Capitello. Il veicolo su cui viaggiava è finito contro la recinzione del ristorante "Gambrinus". Sul posto intervenuti i pompieri di Conegliano e un'ambulanza del Suem 118 che ha trasportato il guidatore in pronto soccorso all'ospedale di Oderzo. Per i rilievi di legge sono giunti i carabinieri di San Polo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bar presi d'assalto, Zaia furioso: «Se continua così chiudo tutto»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Il direttore generale della Uls 2: «E' una tragedia, così riparte l'infezione e non sarà mai finita»

  • Guarisce dal Coronavirus e lancia un appello ai giovani: «Evitate la movida»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento