63enne ubriaca tampona due volte lo stesso automobilista

Una donna di 63 anni, ubriaca, ha tamponato uno straniero. Accostando per controllare i danni, ha tamponato nuovamente il veicolo dell'uomo. Sottoposta all'alcol-test la donna ha segnato un tasso alcolemico di 3 grammi per litro

Non c'è due senza tre, recita il detto. E c'è mancato poco che lo confermasse la 63enne che lunedì ha tamponato per ben due volte lo stesso sventurato automobilista.

La donna, una casalinga non nuova a episodi di questo genere, si era messa al volante dopo aver bevuto qualche bicchiere. Alterata dall'alcol la 63enne ha tamponato l'auto di uno straniero, a Villorba.

Nell'accostare a destra, per verificare i danni causati, la donna ha maldestramente ri-tamponato il veicolo dell'automobilista estero, sempre più incredulo.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Treviso, in servizio di controllo del territorio, che si sono trovati di fronte allo straniero disperato, incapace di gestire una situazione davvero surreale, e la donna completamente ubriaca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari hanno quindi sottoposto la 63enne all'alcoltest, che ha segnato un tasso alcolemico da record: tre grammi per litro, circa sei volte oltre il limite consentito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si allontana da casa, trovata morta in un canale

  • Trovato morto in strada: il sorriso di Alessandro si spegne a 32 anni

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento